Il rosso è uno dei colori più utilizzati nel mondo del make-up: grazie alle sue diverse tonalità, il rosso non solo può accompagnare ogni genere di look, dal più rock al più glam e sofisticato, aggiungendo ovunque una punta di sensualità, ma è anche un colore che sta bene a tutte, basta solo trovare la nuance più adatta alla propria carnagione.

E’ vero, abbiamo appena detto che il rosso è un colore che sta bene a tutte, ma ciò non significa che a tutte sta bene qualsiasi rosso, che tutte possono indossare tutto. E per quanto il rosso sia un colore molto bello da guardare, è anche un colore che richiede una certa sicurezza per essere portato.

Con questo articolo, dunque, ti aiuteremo a scegliere la tonalità giusta per la tua pelle, in modo tale da esaltarne il colore e l’autentica bellezza.

  • Pelle chiara: il rosso corallo è perfetto per questo tipo di pelle. Essendo un rosso particolarmente vivace e luminoso, contribuisce a donare candore al proprio viso. Altre tonalità adatte alla pelle chiara sono il rosso arancio e il rosso lampone. Sono preferibili rossi lucidi piuttosto che nella formula matte.

 

 

  • Pelle beige: questa carnagione è caratterizzata da un sottotono dorato, ma conserva la delicatezza e l’eleganza della pelle chiara. Il rossetto rosso ideale, in questo caso, è il rosso classico, da indossare sia nella formula matte che lucida.

 

 

  • Pelle olivastra: la pelle olivastra è tipica delle donne mediterranee ed è molto apprezzata in tutto il mondo. Chi possiede questo dono può giocare con diverse tonalità di rosso, puntando soprattutto su tonalità scure tendenti al marrone, come il rosso granata, il rosso sangria o il rosso mattone.

 

 

  • Pelle caramello: si colloca a metà strada tra la pelle olivastra e la pelle color mandorla, un colore esotico, a tratti mistico ed evoca terre lontane. Questa particolare carnagione si sposa perfettamente, a mio avviso, con tutte le tonalità di rosso. Dal più frizzante al più naturale, dal rosso corallo al rosso vino, dal rosso lampone al rosso sangue, dal rosso lucido al rosso opaco.

 

 

  • Pelle mandorla: sulla carnagione scura è preferibile evitare il rosso molto scuro, perché non ne esalterebbe il colore, anzi, tenderebbe a rendere il volto più cupo e a creare un’unica grande zona d’ombra. Sono perfetti il rosso ciliegia, il rosso rubino, il rosso scarlatto e il rosso vino, soprattutto se in formula matte. Queste tonalità esalteranno il sorriso e, grazie al meraviglioso gioco di contrasti, il bianco dei denti risulterà ancora più luminoso e splendente.